Scuola, nota MIUR: convocare GLI o GLO entro 30 giugno


Text to Speech Voices

Il 15 giugno il Miur ha diffuso la nota n. 1041 avente per oggetto il PEI (Piano Educativo Individualizzato) e l’Inclusione) a firma di Max Bruschi, il nuovo capo Dipartimento per sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero.

In sostanza, la nota parla chiaro: tutte le scuole che non hanno ancora convocato il GLI o GLO a causa dell'emergenza sanitaria, dovrebbero farlo entro il 30 giugno per chiudere l'anno scolastico ma, soprattutto, per progettare il nuovo anno a favore degli alunni più fragili.

Questo anche per non trascurare la questione della “risocializzazione” scolastica, messa a dura prova dal coronavirus soprattutto per le persone più in difficoltà.

Sono fiducioso che il modello di PEI, gli indicatori per la valutazione della qualità dell’inclusione scolastica e gli altri strumenti previsti dal Decreto inclusione possano presto essere a disposizione delle Istituzioni scolastiche e che lo siano, visto il coinvolgimento diretto di insegnanti e dirigenti scolastici, in una forma che sia di aiuto concreto alla didattica e offra un’occasione di razionalizzazione dei documenti dell’autonomia scolastica.

Queste le parole di Bruschi, che ricorda anche che in queste settimane l’Amministrazione è impegnata a dare piena attuazione al Decreto inclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *