Press "Enter" to skip to content

Scontri Inter-Napoli, Belardinelli investito due volte?

Una volante della Polizia di Stato coinvolta nella morte di Daniele Belardinelli durante gli scontri ad Inter-Napoli (e del Nizza e Varese) del 26 dicembre? È quanto gli avvocati vorrebbero accertare, chiedendo di includere un mezzo della polizia nell’elenco delle vetture da esaminare.

I legali che difendono gli indagati napoletani, vorrebbero infatti venire a capo dell’investimento di Belardinelli, tifoso che ancora vivo venne trasportato da via Novara al vicino San Carlo dai suoi amici, interrompendo la battaglia.

Secondo una ricostruzione abbastanza credibile, Belardinelli sarebbe stato investito due volte (da due diverse auto), per questo motivo avrebbe riportato gravissime ferite risultate poi fatali. Per ora, a Napoli sono state rintracciate cinque auto che avrebbero avuto un ruolo nell’investimento.

Alla richiesta di includere anche l’auto della polizia, i giudici vaglieranno il da farsi sospendendo gli accertamenti tecnici sulle auto che sarebbero stati effettuati proprio oggi 5 febbraio a Napoli.

Per gli scontri, ora non più classificati come un mero agguato interista, sono in carcere tre interisti (più uno ai domiciliari), tra cui i capi della curva Nord Marco Piovella, per il quale la procura ha recentemente chiesto la sorveglianza speciale, e Nino Ciccarelli.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.