Press "Enter" to skip to content

Polizia locale in sciopero, controlli ridotti: Sala nei guai?

Noi non arretriamo di un passo, e siamo pronti a nuove proteste anche in occasione della Settimana della moda.

È quanto annunciato dagli agenti della polizia locale di Milano contro provvedimenti per l’introduzione del badge elettronico al fine di rilevare le presenze. Come ha intenzione di rispondere il Sindaco Sala, visto che Milano è quindi meno sicura e meno presidiata?

Abbiamo registrato il 90% di adesioni per i servizi straordinari e l’80% per quelli ordinari.

Spiega Daniele Vincini, segretario del Sulpm che ha organizzato l’agitazione con altri sindacati.

Ci dispiace per i milanesi che hanno subito i disagi ma stiamo combattendo una battaglia contro il Comune, che non ha alcuna intenzione di venire incontro alle nostre esigenze. L’introduzione del badge irrigidisce tutto il sistema: noi siamo forze di polizia, non personale amministrativo.

Via libera quindi ai controlli ridotti su venditori abusivi, sulla viabilità e nelle attività di controllo del territorio. Perfino in occasione del match Milan-Napoli a San Siro, i vigili in servizio sono rimasti a casa e alcuni di loro hanno addirittura filmato i parcheggiatori abusivi, che hanno agito indisturbati prima e dopo la partita. E per la Settimana della moda di febbraio è previsto il blocco degli straordinari, mentre assemblee potrebbero essere organizzate nei prossimi giorni.

La polizia locale sciopera per otto buoni motivi e non solo per il badge. Se non fosse tanto nervoso il sindaco Sala potrebbe facilmente ricordare che Usb ha messo da tempo sul tavolo, scontrandosi con un muro di gomma, argomenti ben più concreti e importanti di un chip plastificato.

È quanto spiega il sindacato Usb, che aggiunge temi come salute e sicurezza, fondo pensione, mobilità interna del personale, piano di assunzioni, assistenza legale e assicurazione contro gli infortuni.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.