Giordano e De Angelis

Piazzapulita, Diciotti: insulti anche a Mario Giordano


iSpeech

Quando Mario Giordano ha abbandonato la diretta del 21 febbraio di Piazzapulita, non ci potevo credere. Possibile che nello show tv di approfondimento politico e di cronaca del giovedì sera condotto da Corrado Formigli in onda su La7, sia normale accusare gli ospiti di xenofobia?

Trattasi sempre di stranieri ma l'argomento che stavolta ha fatto aumentare la tensione è stato il caso Diciotti. Questa volta è stato Alessandro De Angelis, vicedirettore dell"Huffington Post Italia e giornalista come Giordano, ad aprire le danze provocando senza alcun motivo.

Mi rendo conto che sei molto sensibile a questo clima di intolleranza che c’è nel paese...

Queste le parole di De Angelis, come se non sapesse che il clima di intolleranza deriva da mancanza di lavoro e cattiva gestione dell'immigrazione clandestina avvenuta fino al 2018.

Ad ogni modo, l’ex direttore di Studio Aperto e attuale conduttore di Fuori dal Coro, nonché scrittore di diversi libri di successo, ha poi semplicemente chiesto delle scuse. Solo delle scuse.

Altrimenti io non vado avanti.

Ha detto Giordano.

Subito dopo è arrivata l'infelice battuta del conduttore che cerca di difendere De Angelis, suo ospite praticamente ogni settimana.

Non ti ha detto che sei xenofobo.

Dai chiudiamola qui, diciamo che sei intollerante al glutine.

Questa la ridicola battuta di Formigli che non ha fatto altro che peggiorare la situazione.

Giordano si è infatti levato il microfono, per poi lasciare la scena.

Non è la prima volta che negli studi di La7 gli ospiti vengano insultati. Recentemente proprio Formigli aveva avuto da dire anche contro Silvia Sardone, consigliere regionale di Regione Lombardia. Era avvenuto con ospite il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, marito della Sardone. Quella volta la discussione riguardava la decisione del Comune guidato da Di Stefano di assegnare le case popolari anche agli stranieri, ma solo se non proprietari di case o immobili nel Paese d'origine.

E poi Formigli si chiede come mai la Lega non accetta di andare come ospite nel suo studio. Insomma, l'ipocrisia è tanta in Italia e strumentalizzare gli stranieri porta sempre buoni audience.

Qualche volta, però, si potrebbe pensare un po' anche ai disabili?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *