Press "Enter" to skip to content

Pane Quotidiano, Milano: il quartiere insorge contro Rabaiotti

Il Comune di Milano nelle sue pagine ha annunciato che verrà pubblicato a breve un bando per la riassegnazione del contratto in vista della scadenza naturale e attualmente in concessione alla Fondazione Pane Quotidiano Onlus dello spazio di viale Monza 335 dove la Fondazione senza scopo di lucro svolge le proprie attività.

“Dobbiamo purtroppo, anche questa volta, prendere atto che l’attuale giunta del Comune di Milano impone dall’alto decisioni che non tengono conto né di quanto discusso con il Comitato di Quartiere nei vari incontri svoltisi con l’assessore Rabaiotti, né delle esigenze di un intero quartiere che da anni chiede lo spostamento di queste attività in altra sede, logisticamente più idonea, con recupero dell’unico edificio di rilevanza storico-culturale della zona, ora abbandonato nel degrado totale. Dissentiamo fortemente da questa decisione e daremo vita a proteste per far sentire la nostra voce e il nostro pensiero”, si legge sulle pagine Facebook del Quartiere Villa San Giovanni della zona 2 di Milano.

A riguardo è intervenuto su Facebook anche Davide Soldani, candidato al Municipio 2 di Milano per Fratelli d’Italia.

“Noto con dispiacere che l’assessore Rabaiotti alla fine non ha calcolato neanche di striscio i residenti e il comitato del quartiere Villa San Giovanni. Un quartiere messo in ginocchio dall’illegalità che da anni si genera intorno all’attività per aiutare le persone più bisognose ma che evidentemente crea anche gravi problemi legati alla sicurezza e alle condizioni igienico-sanitarie nel quartiere”, dice Soldani. “Nei prossimi giorni organizzerò dei picchetti insieme ai candidati in consiglio comunale Chiara Valcepina e Francesco Rocca per protestare contro il degrado che sta subendo questo quartiere.

One Comment

  1. PIETRO ANTICO PIETRO ANTICO 5 Agosto 2021

    Milano versa in una condizione peggiore di quella di Torino o Verona per ragioni antropologiche, qui da quando la Madunnina è volata via dalla guglia più alta del Duomo per seguire l’armata di Papa Francy caporalato e guardiania già sono in esubero ! C’è invece il rischio reale che i soggetti più fragili non deambulanti non possano esercitare il diritto di voto……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.