Press "Enter" to skip to content

Nike AirMax 90, ‘puttanaio’ a Milano per averle: in coda anche i migranti

Per averle sono stati “assoldati” perfino dei migranti, che in cambio di una mancia si sono fatti la coda al gelo per comprare le nuove Air Max 90 off-white in edizione limitata. A centinaia a Milano, davanti al negozio NikeLab ST 18 tra via Statuto e via Moscova. Tutti giovanissimi, molti minorenni, italiani e stranieri. Letteralmente, un ‘puttanaio’. Alcuni hanno affittato addirittura degli appartamenti per non perdere il posto.

Ma sono solo 140 i fortunati che riescono ad aggiudicarsele, durante la mattinata piena di tensioni continue alle porte del negozio: lanci di bottiglie, insulti e spintoni. Per monitorare la situazione sono intervenuti i poliziotti del III Reparto Mobile e del commissariato Garibaldi Venezia, mentre l’accesso della stazione del metrò Moscova, proprio di fronte, è stato chiuso per precauzione.

A dicembre 2018 stesso copione per conquistare un paio di Off-White x Nike Air Force 1 «Black & Volt», scarpe esclusive firmate sempre da Virgil Abloh per il colosso americano. E ad agosto sempre del 2018 centinaia di ragazzi si erano contesi le Off white Presto.

Per averle, dicevamo, è stata richiesta perfino l’assistenza di migranti. «Tanti lo fanno, di solito per 50 euro. Anche io stesso l’ho fatto in passato – spiega Elamani, 20enne senegalese che dice di essere residente a Gorgonzola. Non avevo un lavoro e quello era un modo per guadagnare qualche decina di euro. Ora però sono un magazziniere, ho messo da parte i soldi per comprare le scarpe. Per me». A mezzogiorno e mezza ha le sue Air Max 90. «Prezzo: 160 euro. Fuori non si trovano per meno di 500», dice. E non è difficile rivenderle a 500 o addirittura a mille euro, dicono altri in coda. «Mi è già capitato – continua il ventenne – di comprare sneakers in edizione limitata che poi ho rivenduto a peso d’oro.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.