Press "Enter" to skip to content

Milano sotto lo smog: nuovo blocco per diesel fino euro 4

A meno di una settimana dall’esordio dell’Area B, dal 19 febbraio scatta il secondo blocco del traffico del 2019 in città e in diversi comuni della città metropolitana: trattasi dell’ennesima misure di primo livello varata grazie al protocollo aria della Regione Lombardia.

Dopo quattro giorni con livelli di Pm10 superiori alla soglia -il limite è 50 microgrammi per metro cubo- scattano le limitazioni alla circolazione. A renderlo noto l’Arpa sul suo sito istituzionale.

Esattamente come la prima volta, i veicoli interessati al blocco sono quelli adibiti al trasporto di persone e alimentati a gasolio fino alla classe euro 4 inclusa: non possono circolare tutti i giorni, festivi inclusi, dalle ore 8:30 alle 18:30. I mezzi per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe euro 3 inclusa non possono invece circolare sempre tutti i giorni, festivi inclusi, ma dalle ore 8:30 alle 12:30.

Divieto anche per falò, barbecue, fuochi d’artificio, sistemi di riscaldamento a legna e stufe di classe energetica inferiore alle 3 stelle. La temperatura all’interno delle abitazioni deve essere non superiore ai 19 gradi. 

Misure attive fino al via libera di Arpa: i valori devono essere inferiori alla soglia limite per due giorni consecutivi.

Vetture parcheggiate anche a Paderno Dugnano, Rozzano, Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese, Bollate, Cinisello, Corsico, Legnano, San Donato, Segrate, Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese, Abbiategrasso, Canegrate, Pero.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.