Il PACCO di Natale di Regione Lombardia ai Disabili

NON È UN BUON NATALE PER I DISABILI LOMBARDI: ANCORA TAGLI DA PARTE DI REGIONE LOMBARDIA SULLE MISURE B1 E B2!

Una delibera presentata da Regione Lombardia alle associazioni sulle misure B1 e B2 peggiorerà la situazione riguardo “il Fondo per la Non Autosufficienza (FNA)” rispetto al 2019.

Secondo infatti quanto riportato da Gregorio MammiConsigliere Regionale della Lombardia, Componente della Commissione Sanità e Politiche Sociali e Componente della Commissione Cultura– su Facebook, poi condiviso anche da Pro Autismo, la situazione necessita di un intervento immediato.

Abbiamo ricevuto segnalazioni dalle associazioni rappresentanti di persone con disabilità che elencano alcuni problemi della delibera che è stata loro presentata sul fondo non autosufficienze. Purtroppo il ‘pacco’ di Natale per le persone con disabilità contiene tagli e limiti al progetto di vita indipendente, l’opposto di quanto ci aspettavamo da una regione che si autoproclama eccellete nell’aiuto dei più deboli.

E infatti il consigliere regionale dei cinquestelle continua.

Gravi dubbi emergono sia sui fondi messi a disposizione che sui limiti ai contributi per la vita indipendente che evidentemente si scontrano con la realtà. In ogni fase di programmazione e di assestamento del bilancio regionale il M5S ha cercato di aumentare i fondi per la misura B1 e B2. È necessario fare chiarezza e soprattutto che il Consiglio regionale si esprima su misure che riguardano direttamente i più fragili.

Quindi la presa di responsabilità.

Accolgo l’invito delle associazioni quindi, e chiedo al Presidente della Commissione Sanità di calendarizzare il prima possibile un’audizione per fare in modo che il consiglio si esprima su di una questione così delicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.