Press "Enter" to skip to content

Governo, Conte esclude regioni dal ‘Disaster’ Recovery Plan

La direzione presa sembra sigillata verso un centralismo alla Lenin: pare infatti che il Governo Conte abbia intenzione di escludere le regioni dal ‘disaster’ recovery plan, visto considerato che sembra non sia stato previsto alcun fondo per le regioni e in generale per gli enti locali. Una decisione che va ad aumentare l’incertezza di un governo già in crisi e che ormai sembra puntare sempre di più verso le elezioni anticipate (secondo quanto espresso recentemente anche da alcuni del PD).

“La decisione del governo di escludere le Regioni dal Recovery plan e dai fondi del React-Eu è un fatto gravissimo. Secondo quanto si apprende da Bruxelles, lo Stato italiano intenderebbe gestire i 13,5 miliardi di euro stanziati dall’Unione Europea per il 2021 e 2022 a livello centrale, escludendo in toto gli enti locali”. Lo dice il capogruppo della Lega E-R, Matteo Rancan, “in merito al monito del Comitato Europeo delle Regioni e del Consiglio dei Municipi e Regioni d’Europa che, durante la commissione per la politica economica, hanno presentato i risultati di una consultazione sul coinvolgimento degli enti locali nei piani nazionali, che ha rimarcato come gli altri Paesi europei abbiano già deciso di assegnare un’importante fetta dei fondi ai programmi regionali”. Il consigliere leghista parla di un atteggiamento “centralista e accentratore” del Governo. “Il comportamento dell’esecutivo è anacronistico ma, soprattutto, deleterio perché questo fattore potrebbe contribuire all’esclusione dell’Italia dal Recovery Plan”, accusa l’esponente del Carroccio. “Come Lega Emilia Romagna siamo a chiedere al governatore Bonaccini cosa ne pensi di questo atteggiamento accentratore del governo e se, in qualità di presidente della Conferenza Stato-Regioni, abbia intenzione, per una volta, di alzare la voce con Roma”, ha concluso Rancan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.