Facebook blocca la deputata Frassinetti (FdI), negata libertà di espressione?

Frassinetti

Facebook blocca per 30 giorni la deputata di Fratelli d’Italia, Paola Frassinetti. A segnalarlo la stessa vittima della censura da parte del colosso di Mark Zuckerberg a causa -almeno cosi pare- di una foto ritraente Paolo di Nella, ultima vittima neofascista degli anni di piombo, pubblicata in occasione dell’anniversario.

A quel tempo arrivò perfino un telegramma dal segretario del PCI, Enrico Berlinguer, ai familiari dell’allora giovane Paolo, che condannava fermamente l’agguato (tanto per chiarirci).

A violare il “il regolamento del social network”, sembra sia stata la croce celtica presente nell’immagine condivisa dalla deputata rieletta nel collegio uninominale di Seregno nel 2018. Una censura immotivata che probabilmente deriva solo da segnalazioni di avversari politici.

Quel che è certo è che questa violazione della libertà di espressione fa pensare che Facebook abbia tra le mani il monopolio delle nuove comunità digitali. E si spera non abbia anche implicazioni politiche.

Aggiornamento: dopo tre giorni di proteste, l’account è stato sbloccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *