Press "Enter" to skip to content

Elezioni anticipate 2021: Italia Viva rimane sola?

Lo scenario che si potrebbe presentare dopo martedì 19 gennaio potrebbe portare alle elezioni anticipate. Non è escluso che si possa tornare al voto in sicurezza, vista la crisi di governo aperta da Italia Viva. Ma il problema per Renzi si presenta proprio se si dovesse andare al voto anticipatamente. Mentre la destra sta già facendo i preparativi, Conte è alle prese a racimolare una maggioranza che dovrebbe arrivare almeno a 161 voti (anche perché con meno di 161 voti otterrebbe un Governo debole).

In ogni caso, l’attuale Premier ha già fatto sapere alla stampa che in caso di elezioni anticipate la coalizione Conte-PD-M5S non intenderà portare avanti alcun accordo con Renzi. La situazione si è infatti molto complicata per Conte da quando Renzi ha fatto dimettere le due ministre renziane Bellanova e Bonetti, e viste anche le pressioni di Fratelli d’Italia e della Lega i giochi di palazzo potrebbero fermarsi a breve, anche se per ora stanno continuando con il Premier che va offrendo una casa politica, liberal democratica ed europeista per ottenere voti anche dai senatori di Forza Italia.

Il risultato, in ogni caso, è che Italia Viva rimarrebbe fuori da tali giochi di potere, sia nel caso in cui si vada ad elezioni anticipate che nel caso in cui si formi un Governo Conte Ter. La attuale strategia di Conte fa infatti acqua un po’ ovunque: via Zoom Conte si è già sentito con Zingaretti e Di Maio, ammettendo alcuni problemi con una parte dei 5 Stelle contrari a promettere troppe poltrone ai novelli responsabili. Una strada c’è ed è quella di evitare la conta, salire al Quirinale e dare le dimissioni aprendo ufficialmente una crisi al buio.

A quel punto la palla spetterà quindi a Mattarella metterla di nuovo in campo mentre si potrebbero organizzare le elezioni anticipate, o il solito Governo tecnico (che forse a Renzi converrebbe di più). Ma ricordiamoci che la nuova legislatura prevedrebbe un taglio dei deputati e dei senatori e questo potrebbe essere un enorme incentivo per salvare l’attuale legislatura.

Chissà.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.