Press "Enter" to skip to content

D-Day per Conte su voto Mes, Mattarella: ‘Io vi mando a votare, adesso’

Giorgia Meloni ci vede lungo su quanto potrebbe accadere mercoledì 9 dicembre dopo il voto sulla riforma del MES: “O crolla Conte o il Movimento 5 Stelle”. E molto probabilmente cadranno i grillini: pare infatti che se la riforma non dovesse passare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella avrebbe già palesato l’intenzione di mandare tutti a votare, almeno secondo quanto svelato da Travaglio.

Secondo il direttore del Fatto Quotidiano, Mattarella avrebbe avvisato tutti esplicitamente: «Io vi mando a votare, adesso», riferendosi probabilmente ad una probabile mancata occasione di aderire al Mes. Ma intanto, prima del voto, secondo il sito Dagospia, si attuerebbe un Governo di transizione fino a che i dati della pandemia non saranno confortanti e sarà composto da tecnici a guida della ex Presidente della Corte Costituzionale, Marta Cartabia, che ha da poco cessato i nove anni di mandato.

In proposito è intervenuta Giorgia Meloni. “Nel caso in cui dovesse cadere il Governo, sarebbe una liberazione per tutti noi”, dice la leader di Fratelli d’Italia. Nel caso dovesse invece crollare il Movimento, confermerebbe l’ennesima promessa disattesa dei cinquestelle, ribadendo la contrarietà del suo partito al Salva-Stati: “Dire di sì alla riforma del Mes significherebbe consegnare definitivamente la sovranità italiana ai diktat europei e utilizzare i soldi degli italiani per salvare le banche tedesche”.

Anche Matteo Renzi ha dichiarato che se la riforma del Mes non dovesse passare, Conte si dovrebbe dimettere. E naturalmente anche il leader della Lega è dello stesso avviso.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.