Press "Enter" to skip to content

Covid, Baffi: ‘Lombardia sostenga Comuni anche su povertà e disabilità’

Come sempre il consigliere regionale Patrizia Baffi di Italia Viva è intervenuta in aula presentando i suoi quattro emendamenti sulla ripresa economica, ponendo l’attenzione anche su povertà, disabilità e non autosufficienza.

Povertà, disabilità e non autosufficienza: su questi temi non possiamo fare passi indietro.

Queste le parole dell’esponente lombarda di Italia Viva, riguardo gli interventi per la ripresa economica per l’uscita dalla crisi provocata dal Coronavirus, votati oggi in aula.

È sicuramente una importante iniziativa a sostegno dei Comuni e delle imprese, ma le risorse stanziate a debito da Regione Lombardia, di cui 400 milioni di euro destinati direttamente agli enti locali, potranno essere utilizzate solo in conto capitale e quindi per investimenti. Non dobbiamo dimenticare che è nella parte corrente che sono finanziati i servizi di sostegno alle persone più fragili e alle famiglie in difficoltà, problematiche che i sindaci si troveranno probabilmente a dover affrontare nei prossimi mesi.

Così ha evidenziato Baffi, continuando come segue.

Regione Lombardia dovrà quindi rivolgere particolare attenzione nei prossimi mesi anche a questi ambiti e prepararsi per poter aiutare i Comuni a dare risposte anche su questo fronte sulla parte corrente. Esprimo infine soddisfazione per l’approvazione di un mio emendamento che prevede che le risorse assegnate e non utilizzate restino nella titolarità dei Comuni assegnatari per le medesime finalità. Questo al fine di evitare il rischio per alcuni enti, soprattutto i Comuni di dimensioni più piccole, di perdere le risorse stanziate.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.