Press "Enter" to skip to content

Cade il Governo Conte su Bonafede? Su Giustizia stavolta Renzi vota contro (forse)

La maggioranza risicata si trova ad affrontare una nuova probabile caduta di Governo. Mercoledì 27 gennaio il Parlamento dovrà infatti valutare la relazione annuale del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e ancora una volta il problema più grande -o la salvezza- risiede a Palazzo Madama, dove siede anche il senatore Matteo Renzi. Senza dimenticare anche l’incognita delle commissioni parlamentari.

A quanto si apprende, l’intervento del Guardasigilli in Senato potrebbe slittare a giovedì, ma poco importa: i senatori di Italia Viva hanno già annunciato il proprio voto contrario. E a quel punto se in aula il ministro della Giustizia dovesse subire una bocciatura di norma si dimetterebbe mettendo in discussione l’intero governo. Al netto di eventuali inciuci dell’ultim’ora, ovviamente.

Per tentare di evitare il voto contrario dei renziani, molto probabilmente Bonafede non tratterà l’argomento prescrizione (argomento su cui M5S e Italia Viva hanno consumato innumerevoli scontri), ma si limiterà a tecnicismi e ai modi in cui si intende spendere le maggiori risorse in arrivo con il Recovery Fund per la giustizia (ma non per le regioni).

Riparte quindi la caccia ai costruttori?

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.