Press "Enter" to skip to content

Atto vandalico alla sede della Lega: ‘Non è un caso isolato’

Tra lunedì 21 gennaio e martedì 22 ignoti appiccavano un incendio fuori da una delle sedi di Milano del Carroccio. Le fiamme non si sono diffuse all’interno della struttura e solo la saracinesca è stata danneggiata. Sul posto è subito intervenuta la polizia.

Stando ai primissimi accertamenti, l’attentato è avvenuto alle 4 di mattina, quando è stata lanciata una bottiglia incendiaria.

Un’altra aggressione ad una sede della Lega a Milano. Purtroppo si tratta dell’ennesimo atto intimidatorio contro una nostra sezione. È da inizio estate che in Lombardia si ripetono attentati contro le nostre sedi, a Cremona, a Varese, a Bergamo, in Brianza, nel Milanese. Qui si sta scherzando con il fuoco, questa caccia al leghista rischia di degenerare in tragedia, auguriamoci che non ci scappi il morto.

Sono le parole di Paolo Grimoldi, deputato leghista.

In effetti non è un caso isolato quanto appena accaduto. A giungo 2017 la stessa sede della Darsena era stata presa di mira con pietre, mentre un mese prima erano comparse sulla saracinesca le scritte “Razzisti e assassini dovete morire”. Più di recente scritte offensive sulla sede centrale di via Bellerio. E prima ancora sul pratone di Pontida.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.